Come prendere decisioni importanti

    Come prendere decisioni importanti
    • Aggiornato il: 31-10-2019

    Come prendere decisioni importanti

    Quello che saremo e quello che otterremo dalla nostra vita, dipende direttamente dalla qualità delle nostre decisioni.

    “Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluzioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le affronti. Qualsiasi soluzione tu scelga ti cambia, e tu hai solo la possibilità di scegliere se in bene o in male.”
    (Giorgio Faletti)

    Buona parte di quello che siamo, è il risultato delle decisioni che abbiamo preso nel corso della vita. Buona parte di che quello che saremo, dipende dalle scelte che caratterizzeranno il nostro futuro a partire da questo preciso istante.

    Il destino è costantemente influenzato dalla capacità di fare scelte coerenti con i valori che caratterizzano la nostra esistenza, malgrado ciò, investiamo pochissime energie per migliorare la qualità di questa preziosa abilità.

    Decidere è un processo faticoso, costantemente messo alla prova dai timori alimentati dalla responsabilità delle nostre scelte, dalla mancanza di consapevolezza dei nostri valori più profondi, e dalla incapacità di interpretare e gestire ciò che di importante possono comunicare emozioni e intuito.

    Il decalogo decisionale

    “Non ci è permesso scegliere la cornice del nostro destino. Ma ciò che vi mettiamo dentro è nostro.”
    (Dag Hammarskjold)

    Sebbene non esista una formula magica capace di regalare la soluzione ottimale in qualunque situazione, è possibile migliorare l’efficacia del processo decisionale attraverso i dieci aspetti strategici che lo caratterizzano:

    1. I valori guida – Sono la bussola in grado di orientare la direzione che vogliamo dare alla nostra vita, e rappresentano le fondamenta delle nostre scelte.

    Per approfondire: I valori guida

    2. I limiti della ragione – Un eccesso di razionalità non permette di recepire i preziosi messaggi che la nostra voce interiore è in grado di trasmettere.

    Per approfondire: I bias cognitivi e i limiti della ragione

    3. Analfabetismo emotivo – L’elemento che maggiormente condiziona in negativo la qualità delle nostre scelte, è l’incapacità di interpretare e gestire correttamente le emozioni proprie e quelle altrui.

    Per approfondire: Sistema limbico e decisioni

    4. Il potere dell’intuito – Il nostro cervello ragiona per euristiche, scorciatoie mentali estremamente efficaci per prendere decisioni in condizioni di risorse e tempo limitate, e l’intuito ne è la principale espressione.

    Per approfondire: Il potere dell’intuito

    5. Lo studio – Approfondire i temi relativi alla decisione da prendere, amplifica l’efficacia delle nostre decisioni logiche e intuitive.

    6. Il confronto – Confrontarsi con persone che hanno dovuto fare scelte in un contesto simile al nostro, può regalarci preziose informazioni utili a identificare la soluzione migliore.

    7. Le opzioni di scelta – Per individuare un insieme valido di opzioni di scelta, è necessario definirle lasciando spazio alle emozioni, all’intuito, alla ragione, ai punti di vista altrui e al compromesso.

    Per approfondire: Decisioni e opzioni di scelta

    8. La ricerca della scelta perfetta – Nel processo decisionale si deve accettare che, qualunque sia la decisione da prendere, sarà caratterizzata da un certo livello di incertezza sul risultato che produrrà. La ricerca della scelta perfetta è il modo migliore per procrastinare e non decidere.

    9. La valutazione della scelta migliore – Si articola nella definizione dei punti di forza, di debolezza, delle opportunità, delle minacce che caratterizzano le opzioni di scelta, e dal successivo confronto per identificare la migliore.

    Per approfondire: Fare la scelta giusta: la matrice SWOT

    10. La paura di decidere – Decidere e non agire, è come non decidere. Per passare all’azione bisogna trovare il coraggio di affrontare le paure alimentate dalla responsabilità delle nostre scelte.

    Per approfondire: La paura di decidere

    Decisioni e risultati

    “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”
    (San Francesco d’Assisi)

    Decidere significa agire concretamente per rendere operativa la decisione presa. Se il risultato prodotto da tali azioni coincide con quello desiderato, traguarderemo con successo il nostro obiettivo.

    Quando questo non avviene nei tempi e nei modi previsti, è fondamentale procedere per piccoli passi, scomporre l’obiettivo in traguardi intermedi, e affrontare con gradualità ogni singolo traguardo, eventualmente articolando e raffinando ulteriormente le scelte effettuate.

    Se anche in questo caso non otteniamo i risultati attesi è inutile demoralizzarsi oppure ostinarsi in ripetuti tentativi fallimentari. Non sempre è possibile fare la scelta giusta, ed esiste sempre un modo per rimediare.

    Lascia una recensione

    avatar