La personalità sensoriale (o percettiva)

    La personalità sensoriale
    • Aggiornato il: 31-10-2019

    La personalità sensoriale (o percettiva)

    Il tipo psicologico sensoriale: pregi e difetti.

    “Nulla è nella mente che prima non sia stato nei sensi.”
    (San Tommaso d’Aquino)

    La personalità sensoriale ha come funzione psichica prevalente la sensazione.

    Il sensoriale dedica molta attenzione agli stimoli che riceve attraverso i sensi. La percezione sensoriale domina sulla ragione, e sulla capacità di analizzare in maniera critica e oggettiva le situazioni che vive quotidianamente.

    Il sensoriale introverso (o percettivo introverso)

    Il sensoriale introverso rielabora l’ambiente esterno attraverso una personale visione introspettiva che lo stimola e lo ispira. Le caratteristiche che lo contraddistinguono sono la serietà, la pazienza, e la capacità di vivere il momento presente.

    È molto abitudinario, difficilmente esterna le sue emozioni, tende a voler controllare tutti gli aspetti della sua vita poiché ne ricava sicurezza, e viene percepito dagli altri come una persona equilibrata e in armonia.

    I bisogni principali che lo caratterizzano sono il bisogno di sicurezza e il bisogno di amore/unione.

    Il sensoriale estroverso (o percettivo estroverso)

    Il sensoriale estroverso è un esteta fortemente attratto dai piaceri materiali della vita. Ama essere al centro dell’attenzione, ha una buona vita sociale, è un ottimo intrattenitore, e solitamente è dotato di un buon livello di empatia.

    Si stufa facilmente degli argomenti troppo astratti e poco pratici, è alla continua ricerca di nuove emozioni che lo facciano sentire vivo, ed investe passione e grandi energie per il raggiungimento dei suoi obiettivi.

    I bisogni principali che lo caratterizzano sono il bisogno di varietà, e il bisogno di importanza.

    Lascia una recensione

    avatar