Il principio di simpatia

    Il principio di simpatia
    • Aggiornato il: 31-10-2019

    Il principio di simpatia

    I 6 principi della persuasione: il principio di simpatia.

    “È sulle simpatie e antipatie che la ragione ha perduto i suoi diritti.”
    (Cristina di Svezia)

    Il principio di simpatia evidenzia quanto le persone simpatiche risultino maggiormente persuasive, soprattutto se le riconosciamo come simili a noi.

    Se è vero che non c’è nulla di peggio della simpatia simulata, è altrettanto vero che talvolta risultiamo antipatici senza capirne il motivo, dimenticando alcune semplici regole:

    1. Sorridi, il sorriso ispira fiducia, positività, e soprattutto è contagioso.

    2. Cerca di non prenderti troppo sul serio e mettiti in gioco.

    3. Dimostra un interesse sincero verso le altre persone.

    4. Ricerca uno stile di comunicazione assertivo (win-win).

    5. Valorizza i punti in comune con il tuo interlocutore.

    6. Evita di lamentarti e criticare.

    7. Memorizza il nome di chi hai davanti ed utilizzalo all’interno del discorso.

    L’esperimento di Ellen Langer

    Per Cialdini gli elementi chiave che caratterizzano il principio di simpatia, sono il senso di familiarità, e il senso di appartenenza.

    A riscontro di tale ipotesi, Cialdini cita l’esperimento condotto nella città di Manhattan dalla psicologa sociale Ellen Kanger, nel quale vennero volutamente dispersi una serie di portafogli contenenti del denaro, l’indirizzo del proprietario, e una lettera in cui si evidenziava che il portafoglio era già stato trovato da una persona che lo aveva nuovamente perso.

    Una parte delle lettere erano scritte in un ottimo inglese, riconducibile a un cittadino americano (quindi un modello di persona molto simile a coloro che avrebbero trovato il portafoglio), e in parte in un inglese scorretto, riconducibile un cittadino immigrato.

    I portafogli abbinati alla lettera in inglese corretto, furono riportati nel 70% dei casi. Quelli abbinati all’inglese scorretto, furono riportati nel 33% dei casi, evidenziando quanto il senso di familiarità e di appartenenza possano influenzare le nostre scelte.

    Lascia una recensione

    avatar