Gestire le emozioni: strategie pratiche

    Gestire le emozioni: strategie pratiche
    • Aggiornato il: 31-10-2019

    Gestire le emozioni: strategie pratiche

    Emozioni: come nascono, cosa ci vogliono comunicare, e come gestirle con efficacia.

    “L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi.”
    (Kahlil Gibran)

    La qualità della nostra vita è direttamente correlata alla qualità delle nostre emozioni. Imparare a interpretarle correttamente e gestirle con efficacia, significa automaticamente migliorare il nostro equilibrio psicofisico, diventare più consapevoli, e ottenere maggiori risultati.

    Ogni strategia di gestione delle emozioni richiede di affrontare quattro tematiche:

    1. Come nascono – Per capire la realtà che ci circonda, dobbiamo comprendere come questa viene creata dalla nostra mente.

    2. Quali sono gli elementi che le caratterizzano – La triade delle emozioni coinvolge fisiologia (il nostro corpo), focus (dove indirizziamo la nostra attenzione), e dialogo interno (come ci parliamo).

    3. Come interpretarle – Le emozioni sono un segnale del nostro corpo che ci vuole comunicare qualcosa. È fondamentale imparare a riconoscerle e interpretarle correttamente.

    4. Come gestire le emozioni negative – Ogni emozione negativa ha sempre una corrispondente strategia che permette di gestirla con efficacia.

    Come nascono le emozioni

    “Le persone non reagiscono emotivamente ai fatti, né alla descrizione dei fatti; le persone reagiscono emotivamente ai significati che i fatti hanno per loro. Le emozioni non sono quindi una funzione della realtà, ma sono una funzione delle credenze delle persone a proposito del senso da attribuire alla realtà.”
    (Richard Bandler)

    Sin da quando nasciamo, siamo esposti a una moltitudine di insegnamenti e di esperienze che plasmano il nostro sistema di credenze, condizionando profondamente la qualità della nostra vita.

    Quello in cui crediamo determina la nostra personale visione del mondo, e rappresenta le fondamenta del nostro benessere emotivo e della nostra felicità.

    Il meccanismo attraverso il quale passa ogni esperienza emozionale è caratterizzato da tre fasi:

    1. La situazione attivante – Rappresenta una situazione, reale o immaginaria che sia, che richiama la nostra attenzione e richiede di essere interpretata.

    2. L’interpretazione – Il processo attraverso il quale assegniamo un significato alla situazione attivante, viene costruito dalla mente utilizzando il nostro sistema di credenze, ovvero tutto quello che nel corso della vita abbiamo imparato a classificare come piacevole, doloroso, giusto, sbagliato, interessante, pericoloso, conveniente e così via.

    Questa interpretazione è assolutamente soggettiva, la stessa situazione potrebbe essere percepita in maniera molto differente da persone che hanno un sistema di credenze diverso dal nostro.

    3. Le conseguenze – La qualità dei pensieri emersi nella fase di interpretazione determina la qualità delle nostre emozioni, che a sua volta influisce sulla qualità dei nostri comportamenti.

    Non sono le situazioni che viviamo a condizionare il nostro stato d’animo, ma il significato che gli attribuiamo, ed è attraverso questo significato che creiamo la nostra personale visione della realtà.

    La triade delle emozioni

    “Il ritmo del corpo, la melodia della mente e l’armonia dell’anima creano la sinfonia della vita.”
    (B.K.S. Iyengar)

    Nonostante le emozioni siano un argomento estremamente complesso, gli elementi che le caratterizzano sono sostanzialmente tre:

    1. Fisiologia – Ogni emozione influenza in maniera diretta il nostro corpo e viceversa. Attraverso un utilizzo consapevole del corpo possiamo condizionare positivamente le nostre emozioni.

    Per approfondire: Fisiologia delle emozioni

    2. Focus – Quello su cui ti focalizzi diventa la tua realtà soggettiva, e incide profondamente sui tuoi pensieri, le tue emozioni, e i tuoi comportamenti.

    Per approfondire: Focus e percezione della realtà

    3. Dialogo Interno – Rappresenta la modalità attraverso la quale comunichiamo con noi stessi.

    Per approfondire: Il dialogo interno

    Attraverso una gestione efficace di questi tre aspetti, possiamo migliorare la qualità del nostro benessere emotivo, e condizionare favorevolmente gli stati d’animo che ci accompagnano lungo tutto il nostro percorso di vita.

    Lascia una recensione

    avatar