Marzo 2020 | Sviluppo Personale

    La trappola del multitasking

    Multitasking
    • Aggiornato il: 31-03-2020

    La trappola del multitasking

    “È stato uno dei miei mantra, concentrazione su una cosa e semplicità.”
    (Steve Jobs)

    Praticare il multitasking, ovvero tentare di gestire più compiti contemporaneamente nel corso della giornata, è davvero un vantaggio?

    Il fenomeno del multitasking si è sviluppato con l’avvento dei primi calcolatori in grado di eseguire più programmi contemporaneamente. Parliamo di un periodo in cui andava di moda paragonare il funzionamento dei computer a quello del cervello umano, che ha generato il falso mito secondo cui lavorare in multitasking fosse sinonimo di produttività…

    Continua la lettura: La trappola del multitasking

    Piccoli passi per grandi obiettivi
    • Aggiornato il: 22-03-2020

    Piccoli passi per grandi obiettivi

    “La persona determinata a raggiungere il massimo successo apprende il principio che il progresso avviene un passo per volta. I tornei di football vengono vinti una partita alla volta. Un negozio aumenta i suoi affari un cliente per volta. Ogni grande realizzazione è una serie di piccole realizzazioni.”
    (David Joseph Schwartz)

    Una delle fasi fondamentali del project management, la disciplina che si occupa della gestione di progetti complessi, è la suddivisione degli obiettivi di progetto in traguardi intermedi che prendono il nome di milestone. Ogni singola milestone è facilmente misurabile, occupa un intervallo di tempo relativamente breve, e viene a sua volta scomposta in una serie di attività che possiamo immaginare come piccoli passi quotidiani in grado di avvicinarci alla meta desiderata…

    Continua la lettura: Piccoli passi per grandi obiettivi

    Tecnica del pomodoro
    • Aggiornato il: 07-03-2020

    La tecnica del pomodoro e il Deep Work

    “Se vuoi veramente concentrarti su qualcosa, la quantità ottimale di tempo da spendere è novanta minuti. E attenzione a non inframmezzare la concentrazione con delle interruzioni, perché ci vogliono venti minuti per recuperarla.”
    (Winifred Gallagher)

    A testimonianza del grande interesse che ha assunto la cronobiologia, il premio Nobel 2017 per la Fisiologia e la Medicina  è stato assegnato a Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young, per le loro scoperte sul meccanismo molecolare che controlla il ritmo circadiano, quel particolare orologio biologico che regola il ciclo sonno/veglia durante l’arco delle 24 ore…

    Continua la lettura: La tecnica del pomodoro e il Deep Work