HOME | Sviluppo Personale

    HOME | Sviluppo Personale

      Multitasking
      • Aggiornato il: 31-03-2020

      La trappola del multitasking

      “È stato uno dei miei mantra, concentrazione su una cosa e semplicità.”
      (Steve Jobs)

      Praticare il multitasking, ovvero tentare di gestire più compiti contemporaneamente nel corso della giornata, è davvero un vantaggio?

      Il fenomeno del multitasking si è sviluppato con l’avvento dei primi calcolatori in grado di eseguire più programmi contemporaneamente. Parliamo di un periodo in cui andava di moda paragonare il funzionamento dei computer a quello del cervello umano, che ha generato il falso mito secondo cui lavorare in multitasking fosse sinonimo di produttività…

      Continua la lettura: La trappola del multitasking

      Piccoli passi per grandi obiettivi
      • Aggiornato il: 22-03-2020

      Piccoli passi per grandi obiettivi

      “La persona determinata a raggiungere il massimo successo apprende il principio che il progresso avviene un passo per volta. I tornei di football vengono vinti una partita alla volta. Un negozio aumenta i suoi affari un cliente per volta. Ogni grande realizzazione è una serie di piccole realizzazioni.”
      (David Joseph Schwartz)

      Una delle fasi fondamentali del project management, la disciplina che si occupa della gestione di progetti complessi, è la suddivisione degli obiettivi di progetto in traguardi intermedi che prendono il nome di milestone. Ogni singola milestone è facilmente misurabile, occupa un intervallo di tempo relativamente breve, e viene a sua volta scomposta in una serie di attività che possiamo immaginare come piccoli passi quotidiani in grado di avvicinarci alla meta desiderata…

      Continua la lettura: Piccoli passi per grandi obiettivi

      Tecnica del pomodoro
      • Aggiornato il: 07-03-2020

      La tecnica del pomodoro e il Deep Work

      “Se vuoi veramente concentrarti su qualcosa, la quantità ottimale di tempo da spendere è novanta minuti. E attenzione a non inframmezzare la concentrazione con delle interruzioni, perché ci vogliono venti minuti per recuperarla.”
      (Winifred Gallagher)

      A testimonianza del grande interesse che ha assunto la cronobiologia, il premio Nobel 2017 per la Fisiologia e la Medicina  è stato assegnato a Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young, per le loro scoperte sul meccanismo molecolare che controlla il ritmo circadiano, quel particolare orologio biologico che regola il ciclo sonno/veglia durante l’arco delle 24 ore…

      Continua la lettura: La tecnica del pomodoro e il Deep Work

      Come organizzare la giornata perfetta
      • Aggiornato il: 01-03-2020

      Come organizzare la giornata perfetta

      “Fare, fare. Fare per fare, senza vedere neppure quello che fate, perché lo fate. E la giornata è passata.”
      (Luigi Pirandello)

      Come organizzare la giornata perfetta?

      L’errore più grande che possiamo commettere è inseguire qualcosa che non esiste: la perfezione. Il perfezionismo è un inganno creato dalla nostra mente che rende la giornata una sfida continua contro il tempo, facendoci perdere di vista la qualità delle azioni che la caratterizzeranno.

      Trasformeremo la ricerca della giornata perfetta nella creazione di una giornata in grado di…

      Continua la lettura: Come organizzare la giornata perfetta

      Stile di apprendimento
      • Aggiornato il: 05-02-2020

      Stile di apprendimento: cos’è e perché è importante nello studio

      “L’unica persona che si può ritenere istruita è quella che ha imparato come si fa ad imparare.”
      (Carl Rogers)

      Ogni strategia che permette di studiare velocemente e con efficacia, non può prescindere dalla conoscenza delle caratteristiche personali che accelerano il processo di acquisizione ed elaborazione delle informazioni.

      L’insieme di queste caratteristiche determina il nostro stile di apprendimento – o stile cognitivo – che, una volta noto, permette di indirizzare le metodologie di studio verso l’utilizzo di strumenti specifici…

      Continua la lettura: Stile di apprendimento: cos’è e perché è importante nello studio

      Life Design: i consigli di Stanford per progettare il nuovo anno (Parte 2)
      • Aggiornato il: 18-12-2019

      Life Design (Parte 2)

      “I nostri problemi diventano la nostra storia, e ognuno di noi può restare bloccato nella propria storia. Scegliere su quale problema lavorare può essere la decisione più importante che prendi, perché le persone possono perdere anni (o una vita intera) a lavorare sul problema sbagliato.”
      (Bill Burnett, Dave Evans)

      Continuiamo l’approfondimento del Life Design, uno dei corsi più seguiti alla Stanford University, che utilizzeremo per progettare al meglio l’anno che verrà…

      Continua la lettura: Life Design (Parte 2)

      Design Your Life
      • Aggiornato il: 13-12-2019

      Life Design: i consigli di Stanford per progettare il nuovo anno

      “Quando fai del Life Design, parti dal punto in cui sei. Poi generi un sacco di idee, sperimenti le cose facendole e poi fai la scelta migliore che puoi. Mentre fai tutto questo, compreso adottare scelte che ti avviano su un determinato percorso per un certo numero di anni, coltivi diversi aspetti della tua personalità e identità che sono generati e nutriti da quelle esperienze: fai crescere il tuo sé. Così facendo energizzi un ciclo di crescita molto produttivo, che si evolve naturalmente dall’essere al fare, al divenire.”
      (Bill Burnett, Dave Evans)

      Uno dei corsi più frequentati alla Stanford University, ha come tema principale la progettazione e la pianificazione di una vita felice e di successo. Bill Burnett e Dave Evans sono i creatori del Life Design, una metodologia con solide basi scientifiche che ha l’ambizione di definire una strategia efficace per costruirsi una vita di successo.

      Continua la lettura: Life Design: i consigli di Stanford per progettare il nuovo anno

      Tecniche di lettura veloce e orientativa
      • Aggiornato il: 01-03-2020

      Tecniche di lettura veloce e orientativa

      “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito … perché la lettura è un’immortalità all’indietro.”
      (Umberto Eco)

      Ti capita spesso di dover studiare pagine e pagine di contenuti, ed avere la sensazione che il tempo non basti mai?

      Che tu sia uno studente, un professionista che vuole migliorare le sue competenze o un semplice appassionato che desidera approfondire le tematiche che gli sono care, dovrai necessariamente scontrarti con l’efficacia del tuo processo di lettura.

      Continua la lettura: Tecniche di lettura veloce e orientativa

      Relazionarsi con gli altri
      • Aggiornato il: 01-03-2020

      Relazionarsi con gli altri: i 30 punti del metodo Carnegie

      “Inizia con elogi e onesto apprezzamento. Richiama l’attenzione sugli errori altrui indirettamente. Parla dei tuoi stessi errori prima di criticare le altre persone. Poni delle domande invece di dare ordini diretti… Rendi le mancanze facili a correggersi. Fai in modo che gli altri siano felici di fare ciò che suggerisci.”
      (Dale Carnegie)

      Esistono libri che dovrebbero essere letti ogni anno per la qualità degli spunti che offrono. Uno di questi è Come trattare gli altri e farseli amici, best seller da oltre 15 milioni di copie, scritto nel 1936 dall’insegnante statunitense Dale Carnegie.

      Relazionarsi con gli altri è l’argomento centrale del libro, la cui narrazione si sviluppa analizzando i punti chiave che permettono di eccellere in quattro aree rappresentative delle nostre abilità sociali…

      Continua la lettura: Relazionarsi con gli altri: i 30 punti del metodo Carnegie

      Rientro dalle vacanze
      • Aggiornato il: 06-09-2019

      Rientro dalle vacanze: 5 consigli per ritrovare la giusta carica

      “Non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati.”
      (Ann Landers)

      Anche quest’anno, come ogni anno, è necessario gestire la sindrome da rientro dalle vacanze. Come possiamo affrontare il ritorno al lavoro mantenendo lo stesso atteggiamento mentale e la stessa energia del periodo vacanziero?

      Continua la lettura: Rientro dalle vacanze: 5 consigli per ritrovare la giusta carica